Tinder verso il metaverso?

Tinder introduce la verifica dell'identità per gli utenti thumbnail

Di recente l’App di Tinder ha già subito un grande rinnovamento con il lancio di “Esplora”, la nuova sezione dedicata alle esperienze interattive per gli utenti (tra cui la seconda stagione della Swipe Night, la chat in tempo reale e molto altro ancora). Ma la società madre Match Group sembra voler andare ben oltre tutto questo. A quanto pare, i progetti futuri prevedono l’aggiunta di esperienze inclusive e condivise, oltre ad un’economia virtuale supportata dalla nuova valuta Tinder Coins. Ma più di tutto, quello che ci interessa è che la società sembra interessata a lavorare al metaverso di Tinder. Ebbene sì, avete letto bene. Dopo Meta, Niantic, Microsoft e chissà chi altro, ora anche il dating potrebbe avere il suo metaverso. Scopriamone qualcosa di più.

Tinder: App punta verso il metaverso

Se siete appassionati del dating online, preparatevi alle tante novità che l’App di Tinder ha in serbo per voi. Il prossimo anno, infatti, la piattaforma aggiungerà la valuta Tinder Coins per effettuare acquisti in-App, come Boost e SuperLike. Inoltre, a quanto pare, la valuta permetterà anche acquistare prodotti che in passato erano disponibili soltanto con un abbonamento, come la funzione “Guarda chi ti piace”. E saranno utilizzati anche per incentivare alcuni comportamenti degli utenti, come incoraggiarli a verificare i propri profili o aggiungere video alla propria biografia. E questo è solo l’inizio. In futuro, infatti, Tinder evolverà la sua App per includere beni virtuali e un ecosistema commerciale proprio.

Credits: Match Group

Ma non è tutto. Match Group ha anche parlato dei suoi piani per sfruttare Hyperconnect, un produttore di App social che ha acquisito tempo fa. L’obiettivo comune, in particolare, sarebbe quello di creare un’App di appuntamenti basati su avatar e un’esperienza “metaverse” chiamata Single Town, che consentirà agli utenti di interagire utilizzando l’audio in tempo reale e di incontrarsi in spazi virtuali. Qui, in un mondo virtuale, le persone possono incontrarsi e poi scegliere di conoscersi in privato. Insomma, un metaverso a tutti gli effetti, seppur dedicato al dating.

“Questa nuova esperienza offre uno sguardo su come le esperienze del metaverso potrebbero essere applicabili agli appuntamenti ed è il tipo di innovazione che ci aiuterà a far evolvere il nostro portafoglio mentre entriamo nella prossima fase di appuntamenti“. Così la società ha commentato il progetto del metaverso. E questo può voler dire solo una cosa: l’App di Tinder a breve potrebbe evolvere in qualcosa che neppure immaginiamo.