Google spinge per RCS, ma non vuole “iMessage per Android”

Android invita Apple ad "aprire" iMessage con l'RCS thumbnail

Il dirigente di Google Hiroshi Lockheimer torna a parlare dell’adozione dello standard RCS da parte di Apple, specificando che non chiede un “iMessage per Android”. Ma solo che la Mela adotti questo standard che permette di inviare messaggi con immagini, sticker e che soprattutto è più sicuro degli SMS.

Google vuole che Apple supporti RCS, non un “iMessage per Android”

Il vice presidente di Android Hiroshi Lockheimer negli ultimi mesi ha continuato a richiedere, anche sui social, che Apple adotti il supporto a RCS. Si tratta di uno standard che ‘arricchisce’ i normali SMS, permettendo di inviare messaggi con immagini ed emoji e che può anche essere crittografato. RCS non è una proprietà di Google, ma uno standard comune. Che però iMessage non supporta.

Sabato scorso, sul Wall Street Journal, aveva pubblicato un articolo dove accusava Apple di non adottare lo standard per ‘bullizzare’ chi ha uno smartphone Android, mostrando le nuvolette verdi quando in iMessage arriva un messaggio che non è stato spedito da un iPhone. Ma ora torna sull’argomento via Twitter, specificando che non sta chiedendo ad Apple di lanciare una versione di iMessage per Android.

iMessage funge anche da app per i messaggi su iPhone. Lockheimer specifica che non sta chiedendo che l’app arrivi anche su Android, insieme ai vari WhatsApp e Telegram. Crede invece sarebbe opportuno che supporti la più recente tecnologia per i messaggi, che si possono leggere con qualunque app che supporto gli RCS. “Non stiamo chiedendo ad Apple di rendere iMessage disponibile per Android. Chiediamo che supporti uno standard dell’industria per i moderni messaggi (RCS) in iMessagge, proprio come già fa per i vecchi standard SMS/MMS“.

Il dirigente spiega che con RCS potete leggere le ricevute, gestire gruppi di messaggi e avere maggior sicurezza rispetto ai vecchi standard. E torna a proporsi per collaborare con Apple per rendere interoperabili gli RCS sia su iOS che Android.

Apple al momento non risponde, ma l’attenzione sull’argomento potrebbe far cambiare idea alla Mela. Vi terremo aggiornati.